Sport di squadra – Indoor

Quasi tutto ciò che vale per gli sport di squadra all’aperto vale anche per quelli indoor, con alcune piccole eccezioni, che ora vedremo nel dettaglio.

45863670254_d43d3e4da8_o
Negli spazi stretti vale la pena sperimentare delle inquadrature più particolari, come una dal basso

Solitamente il campo da gioco è più piccolo, pensate per esempio alla differenza tra un campo da calcio e uno da pallavolo e per questo l’azione può facilmente percorrere l’intero campo in pochissimi secondi.

Anche la distanza dai giocatori probabilmente sarà minore, quindi converrà scegliere un’inquadratura più particolare, per dare un tocco più accattivante alle vostre immagini: potreste scegliere la tribuna con un punto di ripresa ad altezza della rete o del canestro, per catturare contrasti e muri e poi passare a una focale grandangolare per cogliere un’azione più ampia, per esempio, oppure stare a bordo campo, inginocchiati, per cogliere dal basso i momenti migliori.

46031963884_b8b6e95eb0_o
Indoor avrete minore spazio di manovra

Cambiando le distanza, cambiano anche le ottiche, ovviamente. Io ho anche sperimentato l’uso di un 85mm f/1.4, un obiettivo da ritratto, per sfruttarne la luminosità, ma state attenti alla velocità di messa a fuoco, non ottimale su questa tipologia di ottiche. In generale, in un palazzetto, dovreste essere in grado di coprire qualsiasi esigenza con un 24-70mm e un 70-200mm (forse qualcosa in più per scattare dalla tribuna). Il vero problema è la scarsa illuminazione, quindi siate pronti ad aumentare la sensibilità ISO e rinunciare a un po’ di profondità di campo. Se non altro, in un palazzetto la gamma dinamica dovrebbe essere meno ampia, quindi potete fare qualche prova con misurazioni valutativa o ponderata centrale e, se giudicate soddisfacente il risultato, procedere con quelle: state comunque attenti a eventuali controluce in prossimità delle finestre.

32370375827_10ecde1c61_o
Il sole che filtra dalle finestre può rappresentare un problema

Senza dimenticare il bilanciamento del bianco: nello stesso evento può capitare di avere luci artificiali dello stesso colore (più o meno), riflesse su ogni genere di superficie colorata (dal parquet ai muri), con luce naturale che filtra dalle succitate finestre: un vero incubo da cui solo un cartoncino grigio 18% può salvarvi. Altrimenti, se non avete urgenza, scattate in formato raw e decidete in post-produzione.

3 pensieri riguardo “Sport di squadra – Indoor

  1. eh già, con luci differenti il problema è il bilanciamento del bianco, si può giusto scattare in raw oppure come dici tu comparsi un cartoncino e procedere con la taratura.
    Sempre utili i tuoi consigli fotografici 😉

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.